Header green trucks
Trasporto e logistica

Energia elettrica: l’alternativa ideale per i veicoli pesanti ecologici ?

Dal momento che gli standard europei diventano sempre più rigidi, la pressione ambientale sta incitando le imprese di trasporto a rendere più ecologiche le loro flotte di veicoli pesanti (HGV, heavy goods vehicle). Dinanzi ad una rete di ricarica europea per veicoli elettrici non uniforme e alla durata limitata della batteria di veicoli che spesso percorrono lunghe distanze, l’energia elettrica rappresenta l’alternativa ideale?

L’inquinamento dei veicoli pesanti sta per finire? Di fronte alla consapevolezza globale delle problematiche ambientali e agli standard sempre più rigidi per limitare le emissioni inquinanti (Euro V nel 2009 ed Euro VI nel 2013), questa possibilità sembra più pertinente che mai. Nel marzo del 2019, il Parlamento Europeo ha approvato una richiesta di riduzione del 15% di emissioni di CO2 entro il 2025 e del 30% entro il 2030. Di conseguenza, sempre più vettori e professionisti della logistica stanno rendendo “green” le loro flotte di HGV optando per veicoli più ecologici e responsabili.

Gamma di prodotti: una debolezza persistente

Le prestazioni dei veicoli pesanti elettrici sono dimostrate: i camion completamente elettrici non rilasciano alcuna emissione durante l’uso. Si tratta di un ottimo risultato se si considera che i camion con motori a combustione interna tradizionali rappresentano da soli l’8% delle emissioni di CO2 in Francia, secondo Citepa (centro tecnico interprofessionale per gli studi sull’inquinamento atmosferico). Oltre alle emissioni inquinanti generate da questi modelli, è necessario tenere conto anche dell’inquinamento acustico causato da tali veicoli. Ancora una volta, l’energia elettrica promette una riduzione significativa di questo problema: i veicoli elettrici, infatti, sono assolutamente silenziosi.

Tuttavia, i veicoli elettrici devono affrontare un ostacolo notevole: la loro gamma. Sebbene i produttori di tutto il mondo abbiano lavorato per ampliare la gamma di veicoli elettrici, purtroppo quest’ultima resta limitata. Si tratta di un ostacolo per i tanti camion che viaggiano su lunghe distanze. Una rete di ricarica europea non uniforme e le difficoltà che ne derivano contribuiscono alla complessità dell’adozione di HGV elettrici e, per il momento, il loro uso è limitato essenzialmente ad un ambiente urbano. L’European Automobile Manufacturers Association stima che sarebbero necessari 90.000 punti di ricarica pubblici per sviluppare il settore. Un altro elemento a sfavore dell’energia elettrica è il costo delle batterie, che può salire rapidamente, ma anche le dimensioni. Se le dimensioni aumentano per consentire viaggi più lunghi, la capacità di carico diminuisce e i costi di acquisto totali crescono, minando la competitività dell’azienda.

La soluzione chiave: bilanciare il mix di energie

Sebbene i veicoli elettrici, attualmente, non possano sostituire in toto una flotta di HGV, è disponibile un’ampia varietà di opzioni. Anche se i camion diesel resteranno probabilmente una soluzione di rilievo per il trasporto su lunga distanza per molti altri anni, è possibile associare altre soluzioni al mix di energie, quali gas naturale liquefatto, che offre una gamma paragonabile a quella del diesel ma emette una quantità inferiore di CO2 e inquinanti, soprattutto biogas naturali per veicoli. Per i corrieri e gli operatori di trasporto a media distanza, sono in fase di sviluppo altre soluzioni tecniche quali gas naturale (non liquefatto), HVO (olio vegetale idrotrattato o xTL) sintetico, biodiesel (B100) o bioetanolo e, probabilmente, diventeranno più popolari con il supporto delle autorità pubbliche. L’uso di celle a combustibile (che producono autonomamente elettricità dall’idrogeno) potrebbe consentire la combinazione delle emissioni zero dei camion elettrici con la gamma fornita dai camion tradizionali. Resta una domanda chiave per le aziende: in che modo queste soluzioni possono essere combinate nelle flotte di veicoli per coniugare il rispetto dell’ambiente e della redditività economica? Sebbene ogni produttore proponga le soluzioni tecniche che ha a disposizione, non è semplice confrontare tutte le tecnologie esistenti e la relativa pertinenza. Le società di leasing multimarca possono fornire risposte, come FRAIKIN, offrendo alle aziende un confronto dell’efficienza di ogni soluzione tecnica in base al tipo di utilizzo del veicolo.

Partagez cet article
Condividi questo articolo